Percorsi di Storia

A.S. 2016/2017 – CLASSE 3 B Turismo

REFERENTE Prof.ssa Marilena Nobis

ALUNNO Di Domenico Andrea


Magna charta libertatum


Si ripercorre la storia del primo documento a garanzia delle libertà individuali. Il 15 giugno 1215 il re d’Inghilterra Giovanni Senzaterra fu costretto dai baroni inglesi a riconoscere una serie di libertà e privilegi in un documento solenne, la Magna Charta libertatum («Grande Carta delle libertà»). Con alcune modifiche essa fu nuovamente concessa nel 1225 da Enrico III e confermata nel 1297 da Edoardo I, entrando a far parte delle leggi fondamentali del regno inglese. L’importanza storica della Magna Charta consiste nel fatto che essa riconosceva per la prima volta l’inviolabilità dei diritti individuali rispetto a ogni arbitrio di potere; tuttavia essa, in origine, difendeva soltanto i diritti e i privilegi di nobiltà e alto clero, ignorando contadini, artigiani e tutti gli altri appartenenti ai ceti inferiori. Nei secoli successivi questo documento, nato per restaurare la pratica e il diritto feudale, divenne la base per l’affermazione di diritti e istituzioni propri del costituzionalismo moderno (la teoria che difende le libertà individuali).


Scoperte geografiche


Sintesi basata sul ruolo del Portogallo per le nuove strumentazioni utili alla navigazione oceanica e per le modifiche apportate nelle imbarcazioni. I viaggi degli esploratori e di Colombo.L’avvento del commercio triangolare. Al termine, l’alunno pone dei quesiti per verificare la comprensione del periodo trattato.